Itinerario alla scoperta degli affascinanti e misteriosi Etruschi, seguendo un percorso che ci porterà tra Lazio, Toscana e Umbria 

Giorno 1 – ARRIVO – VITERBO -
Arrivo e sistemazione in hotel.

Nel pomeriggio escursione dedicata alla scoperta della bellissima città di Viterbo, che pur avendo antiche origini risalenti al periodo degli Etruschi, è definita da secoli la città dei Papi, poiché alla metà del XIII secolo vi fu trasferita le sede papale.
Luogo dalle grandi tradizioni storiche, la città conserva un assetto monumentale tra i più importanti del Lazio: aristocratici palazzi, monumenti ricchi di opere d’arte di spiccato interesse, suggestivi quartieri medievali, chiese e chiostri di varie epoche, torri slanciate ed eleganti fontane in peperino (la tipica pietra delle costruzioni viterbesi). Durante la nostra passeggiata ammireremo gli scorci più caratteristici di questo splendido centro medievale e visiteremo l’imponente palazzo dei Papi e la cattedrale di San Lorenzo, oltre alle chiese più importanti, tra le quali la chiesa dedicata alla Santa Patrona Rosa. Al termine ci recheremo presso una bottega di prodotti tipici per una piccola degustazione delle eccellenze culinarie della Tuscia.
Ritorno in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 2 – TARQUINIA & TUSCANIA -
Mattina dedicata alla visita di Tarquinia , una delle più antiche città etrusche, la cui storia è legata, attraverso i due re Tarquini (Tarquinio Prisco e Tarquinio il Superbo), alle più antiche vicende della storia di Roma, con la quale fu più volte in guerra e dalla quale fu infine sottomessa all’inizio del III secolo AC. Andremo ad esplorare la lunga collina dei Monterozzi, sede della principale necropoli di Tarquinia, che costituisce uno dei complessi archeologici più straordinari dell’intera area mediterranea per la presenza di centinaia di tombe dipinte, cui si affiancano i tumuli principeschi a carattere monumentale. Nel 2004 è stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Successivamente visiteremo il Museo Archeologico Nazionale, ospitato nel Palazzo Vitelleschi, risalente al sec. XV, autentico capolavoro architettonico del Rinascimento, tra i più importanti d’Italia per la ricchezza e la varietà dei reperti esposti.
Pranzo in ristorante tipico.
POMERIGGIO
Dopo pranzo partenza in direzione di Tuscania, cittadina dal fascino unico che si erge su una collina, in posizione dominante sulla vallata sottostante. La sua storia lunga secoli è leggibile nelle numerose tombe etrusche e romane che si trovano nel  territorio, inoltre è ricca di edifici sacri risalenti al periodo romanico di particolare rilevanza e bellezza, tra cui le imponenti e splendide chiese medioevali di San Pietro e Santa Maria Maggiore.
Ritorno in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 3 – PARCO ARCHEOLOGICO "CITTA’ DEL TUFO” VITOZZA & SOVANA -
MATTINA
La giornata ha in programma la visita di 2 siti del Parco Archeologico "Città del Tufo", nato con l'obiettivo di valorizzare, tutelare e far conoscere l’importantissimo patrimonio storico-culturale localizzato nei territori di Sovana, Sorano e Vitozza (S. Quirico), la cosiddetta Area dei tufi.
Andremo alla scoperta dell'area di Vitozza, presso San Quirico, uno degli insediamenti rupestri medievali più importanti d’Italia che si sviluppò su uno sperone tufaceo sopra la vallata del Lente. L’abitato, già esistente nel XII sec., venne abbandonato definitivamente intorno al XV sec a causa di guerre e depredazioni. Percorrendo la strada carrareccia principale si possono ammirare i resti di fortificazioni, chiese e anche numerosissime grotte (piu di duecento) che furono utilizzate come stalle, abitazioni e luoghi di lavoro. Il tutto è immerso in un ambiente naturale di eccezionale bellezza.
Pranzo in un ristorante tipico.
POMERIGGIO
Famosa per le tombe monumentali della vasta necropoli, Sovana oltre ad essere stata un importantissimo centro etrusco fu una florida città durante il Medioevo come ancora oggi testimoniano i numerosi edifici religiosi e civili del borgo: la Rocca Aldobrandesca (risalente all'XI secolo) che conserva parte del torrione e delle mura perimetrali, la chiesa di San Mamiliano costruita intorno al IV sec. d.C. sui resti di un edificio etrusco e poi romano. Alla fine del paese in posizione isolata, si trova la cattedrale dedicata ai Santi Pietro e Paolo: l’edificio, risalente almeno all’XI sec. come dimostra una bolla di Papa Niccolò II, ha subito nei secoli numerosi interventi architettonici e decorativi, si osserva infatti la presenza di diversi stili: gotico, romanico, lombardo.
Ritorno in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 4 – ORVIETO -
MATTINA
Visitare Orvieto significa, inevitabilmente, immergersi nella suggestiva atmosfera della civiltà etrusca che ancora oggi permea la storia e la conformazione del luogo. A partire dal VII secolo a.C. l'acrocoro su cui si estende la città divenne il crocevia scelto dagli Etruschi per l'edificazione dell'importante Velzna, che svolse un ruolo primario all'interno della Dodecapoli dell'Etruria meridionale, tanto da divenire la sempre più probabile sede del Fanum Voltumnae, il luogo sacro delle popolazioni dell'Etruria. Visiteremo la necropoli del Crocifisso del Tufo, sul versante nord della rupe di Orvieto, risalente al VI sec. a.C., che prende il nome da un crocifisso cinquecentesco scolpito nel tufo e conservato in una cappellina sottostante la zona di San Giovenale.
Pranzo in un ristorante tipico.
POMERIGGIO
Dopo pranzo continueremo la visita della città esplorando il suggestivo centro storico medioevale dove si impone la mole della meravigliosa cattedrale di S. Maria Assunta, capolavoro dell’architettura gotica. Tempo libero per relax e shopping.
Ritorno in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 5 – PARTENZA -
Colazione e partenza.

Fine dei nostri servizi

Questa proposta è pensata per piccoli gruppi da minimo 25 persone, contattateci per un preventivo!
Tuscia in Fabula - Incoming Tour Operator & Agenzia di viaggi - Viterbo
Tel. 0761.1710438 - Cell. 335.8410727 Claudia 
Mail: incoming.tusciainfabula@gmail.com